Se soffri di endometriosi, è molto probabile che tu sappia già che le possibilità di concepire naturalmente sono leggermente inferiori, ma dovresti anche sapere che un numero elevato di pazienti nella nostra clinica è endometriotico e ha raggiunto una gravidanza.

Un numero elevato di pazienti nella nostra clinica è endometriotico e ha raggiunto una gravidanza.

In questo articolo parleremo di endometriosi e del suo rapporto con le possibilità di rimanere incinta, si passa in rassegna come e perché influisce sulla fertilità e quali sono le tecniche di riproduzione assistita più adatte per ottenerla.

L’endometriosi è direttamente correlata alla sterilità, si stima che il 30% delle donne affette da questa malattia abbia problemi a raggiungere una gravidanza in modo naturale. Infatti, il loro tasso di fertilità mensile è compreso tra il 2 e il 10%, rispetto al 15-20% delle donne sane.

Si stima che il 30% delle donne affette da questa malattia abbia problemi a raggiungere una gravidanza in modo naturale.

Presso Equipo Juana Crespo disponiamo di un’Unità di Endometriosi specializzata e multidisciplinare per trattare questa patologia in modo completo.

L’obiettivo di questa Unità è quello di rilevare quali organi del sistema riproduttivo femminile sono interessati e in che misura, al fine di trattarli per raggiungere la gravidanza. Nel 98% dei casi l’endometriosi è una malattia cronica, per questo nella nostra Unità proponiamo anche un trattamento personalizzato che dura tutta la vita riproduttiva della donna.

Cos’è l’endometriosi?

L’ endometriosi è classificata come una patologia benigna che si verifica quando il tessuto che ricopre l’interno dell’utero, l’endometrio, fuoriesce. Questa patologia può svilupparsi in diverse parti degli organi riproduttivi come le ovaie, le tube di Falloppio o in altre come la vescica o l’intestino.

È una malattia abbastanza comune poiché si stima che possa colpire tra il 10 e il 15% delle donne in età fertile, di origine sconosciuta, spesso difficile da diagnosticare e senza cura.

Una percentuale significativa di donne che richiede una visita per problemi di fertilità soffre di endometriosi, in molti casi non ancora diagnosticata. Come sottolineato, sappiamo anche che il 30% delle donne con endometriosi potrebbe sviluppare problemi di concepimento in futuro.

In che modo influisce sulle possibilità di rimanere incinta?

Questo tessuto che fuoriesce dall’utero e aderisce agli organi coinvolti nel processo riproduttivo, fa sì che l’endometriosi comprometta la fertilità in misura maggiore o minore. Le aderenze distorcono, tappano e persino distruggono le strutture pelviche.

È stato dimostrato che gli ovociti delle donne con endometriosi sono di qualità inferiore e raggiungono tassi di gravidanza minori. Embrioni di qualità inferiore riducono le possibilità di successo nella fase di impianto.

Il fatto che il tessuto endometriale esca dall’utero e aderisca, ad esempio, alle tube di Falloppio fa sì che queste vengano compromesse nella loro funzione di trasporto dell’ovocita e di comunicazione con lo sperma.

Quando il tessuto rimane nelle ovaie può causare cisti ovariche, ciò contribuisce alla riduzione del tessuto ovarico sano che a sua volta diminuisce la riserva ovarica e la qualità degli ovociti.

Il fatto che sia cronica e influisca sulla fertilità, significa che parte delle donne che ne soffrono e desiderano una gravidanza devono ricorrere a tecniche di riproduzione assistita.

Metodi per rimanere incinta con l’endometriosi

L’endometriosi è una vera sfida per l’attuale medicina riproduttiva, a seconda dello stadio o della fase della malattia è possibile scegliere la tecnica che si ritiene più appropriata.

  • Inseminazione artificiale o stimolazione ovarica

Nella fase I (lieve) o addirittura II con una paziente giovane e una buona permeabilità delle tube, si può tentare l’inseminazione artificiale o anche la stimolazione ovarica.

  • Fecondazione in vitro

La fecondazione in vitro rimane l’opzione terapeutica più appropriata, poiché nella maggior parte dei casi le tube sono gravemente colpite. Per questo motivo utilizziamo la FIVET, ricreiamo così la funzione di fecondazione delle tube in laboratorio e trasferiamo l’embrione nella cavità uterina una volta confermato il suo corretto sviluppo.

  • Donazione di ovociti

In alcune circostanze ricorreremo alla ovodonazione, cioè alla donazione di ovociti. Questo è il caso di pazienti con grave endometriosi, dove l’accesso alle ovaie per eseguire la puntura ovarica è reso difficile a causa della quantità di tessuto aderente.

  • Vitrificazione degli ovuli

Presso Equipo Juana Crespo consigliamo alle giovani pazienti con diagnosi di endometriosi la possibilità di preservare la loro fertilità congelando gli ovociti, aumentando così le possibilità di essere madri in futuro. Questa è senza dubbio un’opzione da considerare poiché questa malattia è progressiva e l’età è un fattore chiave per l’infertilità femminile.

  • Chirurgia laparoscopica

È la tecnica chirurgica che può aiutare a raggiungere l’obiettivo della gravidanza in una paziente con endometriosi. L’obiettivo di questo intervento chirurgico è rimuovere il tessuto endometriale che si trova nelle aree esterne dell’utero.

La laparoscopia è un intervento minimamente invasivo che consente una visione globale delle lesioni, con un periodo postoperatorio più rapido rispetto alla chirurgia tradizionale. Deve essere il più conservativo possibile per mantenere la maggior parte del tessuto sano.

L’eliminazione di queste aderenze oltre a migliorare la fertilità aiuterà ad alleviare il dolore associato a questa malattia.

L’intervento chirurgico dipenderà da molteplici fattori quali legati allo stadio della malattia e alla paziente stessa, come l’età. La tendenza attuale nei trattamenti per la fertilità è quella di avviarli il prima possibile per evitare il passare del tempo, quindi sarà il nostro team a determinare se l’intervento chirurgico è l’opzione più indicata in ciascun caso.

Presso Equipo Juana Crespo abbiamo effettuato numerosi trattamenti di fecondazione assistita in donne con diversi gradi di endometriosi. Se soffri di endometriosi e hai difficoltà a concepire naturalmente, contattaci senza impegno al 800 142 833 o tramite il nostro modulo.