Endometriosi

Endometriosi

Trattamento globale della malattia

L’endometriosi è una malattia che nel 98% dei casi è cronica, progressiva e causa dolore e sterilità. Il pericolo maggiore è che altri organi come le tube, l’utero, l’intestino, la vescica, ecc. vengano gradualmente compromessi.

La nostra unità di endometriosi cura la malattia a livello globale. La nostra specializzazione consiste nel chiarire il livello di affettazione di ogni organo riproduttivo, trattarlo, raggiungere una gravidanza e prolungare il trattamento per il resto della loro vita riproduttiva in quanto si tratta di una malattia cronica.

¿Per ché si verifica l’endometriosi?

Il tessuto endometriale funge da culla che infagotta ed accoglie l’embrione. Con il progredire del ciclo, il tessuto endometriale acquisisce un determinato spessore e consistenza con l’obiettivo di facilitare l’impianto dell’ovulo fecondato e favorire la gestazione iniziale. Se non c’è stata alcuna gravidanza, alla fine del ciclo l’utero espelle il tessuto sotto forma di emorragia.

Sebbene l’origine dell’endometriosi sia totalmente sconosciuta, è ampiamente accettato che sia causata dal flusso mestruale retrogrado che, nella maggior parte dei casi, circola dalle tube di Falloppio alla pelvi, causando l’invasione del tessuto endometriale in altri organi o aree del corpo. Una volta che il tessuto ha aderito, prolifera e produce lesioni che possono derivare in: lesioni superficiali, aderenze, fibrosi (cicatrici), cisti alle ovaie (endometriomi), polipi, ecc.

Con questa malattia, la donna sperimenta i consueti cambiamenti ormonali caratteristici del ciclo nei luoghi in cui il tessuto è stato inserito, causando accumulo di sangue, infiammazione e, di conseguenza, dolore.

¿Dove viene localizzata l’endometriosi?

I luoghi più comuni in cui l’endometrio solitamente aderisce sono:

  • Le ovaie
  • Le tube di Falloppio
  • I legamenti dell’utero
  • L’intestino
  • La vagina

Anche se con una minore incidenza è possibile trovare focolai endometriosici anche nel sistema urinario, nell’uretere, nei reni o, eccezionalmente, nei polmoni.

¿Quali donne sono più propense a soffrire di endometriosi?

Si stima che l’endometriosi colpisca il 10-15% delle donne in età fertile, anche se casi isolati sono stati riscontrati in bambine ancora in fase premestruale e in donne in menopausa.

La verità è che l’endometriosi è altamente imprevedibile e non esiste un profilo di donna maggiormente incline a soffrirne. Questa malattia può colpire qualsiasi donna in diversi momenti della sua vita, indipendentemente dalla sua razza, dal suo stile di vita o dalla sua fisionomia.

Sebbene non vi sia una causa specifica che determini la comparsa dell’endometriosi, essa è abbastanza comune soprattutto nei casi in cui:

  • Madre o sorelle ne soffrano. Vi sia una predisposizione genetica a tale condizione in quanto altri membri della famiglia ne soffrono.
  • Il soggetto sia una donna matura senza figli.
  • La mestruazione sia comparsa in giovane età.
  • I periodi mestruali abbiano una durata di 7 giorni o più.
  • La paziente sia affetta da qualche disturbo immunitario.

Síntomi dell’endometriosi

I principali sintomi dell’endometriosi sono legati ai disturbi pelvici e all’infertilità. In entrambi i casi sussiste una percentuale di rischio maggiore di soffrirne.

Altri sintomi che possono determinare l’endometriosi sono:

  • Coliche mestruali.
  • Dolore durante e dopo il rapporto sessuale.
  • Disturbi all’addome e/o all’intestino.
  • Fastidio durante la minzione.
  • Sanguinamento tra un periodo mestruale e l’altro.
  • Mestruazione costante.
  • Sindrome da affaticamento cronico.
  • Stanchezza e/o affaticamento.

Se alcuni di questi sintomi sono presenti nel tuo organismo, noi di Equipo Juana Crespo ti offriamo la diagnosi appropriata per sapere se soffri di questa malattia, così come il trattamento opportuno da adottare.

Endometriosi e Infertilità

Anche se non sempre, l’endometriosi può compromettere la fertilità della donna in misura maggiore o minore. Le aderenze dei tessuti colpiscono gli organi riproduttivi distorcendo, ostruendo o addirittura distruggendo le strutture pelviche.

Ma ci sono anche prove del fatto che l’impatto di questa malattia sulla fertilità sia multifattoriale e comprometta il processo riproduttivo nelle sue diverse fasi. È stato dimostrato che gli ovociti delle donne con endometriosi sono di qualità inferiore in quanto vivono in un ambiente follicolare avverso. Di conseguenza, i tassi di raggiungimento della gravidanza sono più bassi e, quindi, si sviluppano embrioni di qualità inferiore e con minori probabilità di successo nell’impianto.

I trattamenti di stimolazione personalizzati con potenziamento di antrali possono aumentare leggermente il numero di ovuli, ma migliorano sostanzialmente la qualità degli ovuli recuperati. Oltre alla personalizzazione dei protocolli, il monitoraggio e la capacità di adattarsi all’evoluzione del ciclo della paziente con endometriosi è fondamentale per il successo del trattamento.

In altri casi, la paziente con endometriosi deve ricorrere a interventi chirurgici minori per migliorare l’anatomia e la funzionalità dell’utero e cercare di garantire al massimo l’impianto dell’embrione.

Le diverse tecniche di riproduzione assistita aiutano a raggiungere la gravidanza; tuttavia una strategia individualizzata è necessaria sin dal momento in cui la malattia viene diagnosticata e deve proseguire oltre il raggiungimento della gravidanza.

Il nostro obiettivo è quello di curare la malattia per limitare il suo grado di affettazione per quanto riguarda la fertilità, approfittando delle diverse possibilità che la medicina riproduttiva ci offre nel caso in cui non riusciamo a raggiungere una gravidanza in modo naturale.

Noi di Equipo Juana Crespo trattiamo l’endometriosi in modo globale e con strategie assolutamente personalizzate.

Procedures

  • Diagnosi e rivelazione precoce

    Diagnosi e rivelazione precoce

  • Vetrificazione di gameti

    Vetrificazione di gameti

  • Laparoscopia e isteroscopia chirurgica

    Laparoscopia e isteroscopia chirurgica

  • Approccio multiorganico alla malattia

    Approccio multiorganico alla malattia

  • FIV od ovodonazione

    FIV od ovodonazione

SCOPRI DI PIÙ
close slider

Nome:
E-mail:
Telefono:
Affari:

Ragione:

Ricevi risposta via: mailteléfono

Prova che sei umano selezionando l'icona corrispondente a Aeroplano.

Ho letto e accetto il informativa sulla Privacy *