DGP

DGP

Diagnosi Genetica Preimpianto

Evitare malattie ereditarie nei nostri figli

Oggi la genetica fornisce un grande supporto alla medicina riproduttiva, poiché offre diversi test a seconda dello stadio riproduttivo in cui si trova la coppia e mira a ridurre il più possibile il rischio di trasmettere malattie ereditarie ai figli.

Una volta effettuata la fecondazione in vitro, la DGP o Diagnosi Genetica Preimpianto studia lo stato genetico degli embrioni ottenuti attraverso la FIVET e in cui è stata eseguita una biopsia.

¿Quando si consiglia la DGP?

Normalmente, per eseguire una DGP ci deve essere una precedente indicazione da parte di uno specialista.

Le indicazioni sono le seguenti:

  • Uno dei futuri genitori è un portatore sintomatico o asintomatico di una malattia genetica o di un’anomalia cromosomica.
  • La donna è portatrice di una malattia legata al cromosoma sessuale X.
  • La coppia ha alle spalle precedenti di aborti ripetuti e fallimento dell’impianto, oppure l’età della madre è avanzata.

Diagnosi genetica preimplanto: quando si realizza

Lo studio DGP può essere eseguito solo su embrioni generati dalla fecondazione in vitro. Inoltre è importante disporre di un buon numero di embrioni poiché, dopo lo studio, quelli anomali verranno scartati e verranno trasferiti solo quelli diagnosticati come normali in relazione al motivo dello studio.

Per eseguire la DGP è meglio che gli embrioni vengano coltivati fino allo stadio di blastocisti che si raggiunge il 5-6° giorno dopo la fecondazione. Questo è il momento in cui l’embrione ha già una massa cellulare interna che darà origine al feto e un altro strato esterno chiamato anche trofoectoderma che darà origine alla placenta. In questa viene eseguita la biopsia embrionale.

La biopsia embrionale è la tecnica che permette di realizzare un piccolo foro nel trofoectoderma dell’embrione per aspirare 4-5 cellule con una micropipetta. Poiché queste cellule daranno origine alla placenta, se la tecnica è ben eseguita non dovrebbe influire sullo sviluppo del feto. Una volta realizzata la biopsia, l’embrione viene vetrificato o trasferito in seguito al risultato dello studio.

Studio genetico dell’embrione  

È la DGP propriamente detta. I campioni sottoposti a biopsia di tutti gli embrioni vengono analizzati nel laboratorio di genetica in base alle indicazioni della coppia. Una volta finalizzato lo studio, il laboratorio fornisce un rapporto che indica quali embrioni sono trasferibili e quali no.

Grazie alla Diagnosi Genetica Preimpianto possiamo prevenire malattie più note come la sindrome di Down; ma anche molte delle cosiddette malattie rare, e persino alcuni tipi di cancro ereditario.

Noi di Equipo Juana Crespo disponiamo di un laboratorio di DGP dotato dei migliori professionisti e di una genetista specializzata ed accreditata. Tutto ciò ci ha permesso di essere una delle cliniche con le migliori percentuali di successo in questa tecnica.

Proceso

  • Precedente indicazione

    Precedente indicazione

  • FIVET-ICSI

    FIVET-ICSI

  • Biopsia dell’embrione

    Biopsia dell’embrione

  • Studio genetico dell’embrione

    Studio genetico dell’embrione

  • Trasferimento dell’embrione sano

    Trasferimento dell’embrione sano

RICHIEDI UN APPUNTAMENTO
close slider

Nome:
E-mail:
Telefono:
Affari:

Ragione:

Ricevi risposta via: mailteléfono

Prova che sei umano selezionando l'icona corrispondente a Tazza.

Ho letto e accetto il informativa sulla Privacy *